GALLERIA

Maroncelli 12 inizia la sua attività con una mostra dedicata a un’artista irregolare, Marie-Claire Guyot, proponendosi come una delle prime gallerie milanesi dove esplorare il mondo dell’Art Brut (Outsider art), così poco conosciuto in Italia. Si tratta di autori che si formano e lavorano al di fuori del circuito ufficiale dell’arte, spinti da una necessità interiore: pittura d’istinto dunque, opere che dialogano con l’inconscio.
Maroncelli 12 esordisce con un programma espositivo che punta a valorizzare la qualità e l’autonomia del lavoro artistico, al di là delle tendenze e delle regole del mercato. Con l’obiettivo di promuovere autori di talento, di mostrare i “classici” nomi degli Outsider già presenti nei musei e nelle collezioni private e scoprire le “star” del futuro.
La galleria, a un passo dalla scena artistica del quartiere di Brera, si propone come punto di riferimento e scambio culturale con un programma di conferenze e altri eventi allo scopo di avvicinare un pubblico sempre più ampio ai “misteri” dell’arte irregolare.

galleria2

I commenti sono chiusi