Marie-Claire Guyot

Marie-Claire Guyot nasce a Parigi il 19 maggio 1937. Studia pianoforte al Conservatorio di musica di Marsiglia, città dove trascorre la giovinezza.
Inizia a dipingere nel 1961, quando sposa Bruno Colombo e si stabilisce in Italia dove vive prima a Venezia, poi a Torino e infine a Milano.
Dal matrimonio nascono due figlie. Ogni estate però torna alla vecchia casa di famiglia in Borgogna, luogo carico di ricordi, dove condivide con la sorella Elisabeth il percorso artistico.
Marie-Claire comincia a esporre le proprie opere a partire dal 1965. Frequenta corsi di incisione a Torino all’Accademia Albertina nel 1969 e a Urbino nel 1973.
Nel 1970 vince il premio “Studenti Stranieri” UCSEI a Milano.

Mostre personali:
1965 Venezia (Galleria Internazionale)
1973 Venezia (Segno grafico)
1979 Milano (Il Mercante)
1979 Trento (Nove Colonne)
1979 Como (Salotto/A)
1980 Torino (Citibank)
1981 Torino (Citifin)
1982 Bologna (Nove Colonne)
Partecipa a varie mostre internazionali tra cui a Belgrado (1971) e Barcellona (1979).

Marie-Claire è mancata all’improvviso il 21 gennaio 1991.

Nel 1992 il marito Bruno, le figlie Claudia e Alessandra e la sorella Elisabeth Vernet, in omaggio al suo lavoro, organizzano per lei una mostra personale al Museo di Noyers, Yonne, in Francia. Parte delle opere esposte in quell’occasione sono nella collezione permanente del museo di Art brut “La Creation Franche” a Bègles, a sud di Bordeaux. Altri lavori sono conservati al MAImuseo, il Museo di Arte Irregolare di Sospiro, in provincia di Cremona.